I numeri dell’ecobonus per il verde urbano

5000 euro e’ l’importo massimo per ogni unita’ immobiliare, che potrà essere portata in detrazione dai cittadini.

36% e’ la percentuale da applicare sulle spese documentate

10 sono gli anni in cui verranno suddivise le rate

 

Per cosa e’ destinato l’ecobonus per il verde?

Si incentiva la creazione o il recupero di spazi verdi urbani

Giardini, terrazzi, balconi, aree scoperte di edifici esistenti anche condominiali, ma non solo, rientrano nell’incentivo  anche i giardini pensili e le relative coperture coperture, la piantumazione con messa a dimora di piante e arbusti, semina di erba.

Rientrano nell’agevolazione fiscale anche

  • l’impianto di irrigazione
  • le recinzioni
  • la progettazione del verde

La progettazione rientrerà tra le spese documentate detraibili.

 

La documentazione

 

La fattura dovra’ riportare i dati personali del committente

  • nome cognome
  • indirizzo
  • codice fiscale
  • tipo di pagamento

Il pagamento dovra’ riportare

  • tipologia di bonifico (bonifico speciale)
  • data entro il 31/12/18

 

I pagamenti

I pagamenti, seguiranno il criterio  già esistente ed applicato per gli altri tipi di detrazione, dovranno essere bonifici speciali, e seguiranno il criterio di cassa, ossia dovranno essere effettuati entro il 31/12/2018 per poterne poi beneficiare nella dichiarazione dei redditi o modello 730 che sarà redatto nel 2019.

 

danielaballarini