Larticolo 53 del Codice del Turismo definisce così le locazioni turistiche “gli alloggi locati esclusivamente per finalità turistiche, in qualsiasi luogo ubicati”.

Ma cosa s’intende?

Per contratto di locazione ad uso abitativo con finalità turistiche, si intende quella particolare forma di locazione contraddistinta da precarietà, voluttuarietà e durata limitata nel tempo, avente finalità esclusivamente turistiche.

Da cosa sono regolati?

Sono regolati dalle disposizioni del codice civile in tema di locazione.

Forma scritta.

Con l’art. 1, comma 4 della Legge n. 431/1998, e successive  disposizioni art. 13, comma 5 (rapporto di locazione di fatto),è introdotto l’obbligo di usare la forma scritta senza alcuna specifica esclusione.

  • Per la locazione turistica breve cioè della durata non maggiore di 15/30 giorni: il contratto dovrà contenere, tra l’altro, clausole specifiche relative al recesso, all’entità delle spese accessorie e all’utilizzo degli eventuali spazi accessori;
  • Per la locazione turistica brevissima (“contratto week-end”): il contratto dovrà contenere una pattuizione forfetaria dei consumi utenze (luce, acqua, gas ecc.).

Registrazione del contratto

Se la locazione non ha durata superiore a trenta giorni, non vi è l’obbligo di registrare il contratto,

Obblighi e responsabilita’ del conduttore (cliente)

  • Servirsi dell’immobile secondo le modalità pattuite e con la diligenza del buon padre di famiglia (art. 1587 c.c.);
  • Restituire l’immobile nello stesso stato in cui l’ha ricevuta salvo il deterioramento dovuto all’uso normale della stessa (art. 1590);
  • Rispettare le regole di buon vicinato e di condominio.
  • Ha la responsabilità per eventuali danni che si dovessero arrecare all’immobile, agli arredi e agli impianti durante il periodo di vigenza del contratto stesso.

Obblighi del locatore

  • Il locatore ha l’obbligo di consegnare l’immobile nello «stato da servire all’uso convenuto» (art. 1575 c.c.);

Caratteristiche della locazione turistica breve e servizi non permessi

Si puo’ locare un intero appartamento, o una singola stanza dell’appartamento.

Non possono essere offerti servizi aggiuntivi,cambio biancheria, colazione, o pulizia della stanza e del bagno.


Tipologia dell’attivita’

Puoi gestire una locazione turistica in forma non imprenditoriale, ma l’attività non deve essere a carattere abituale e per brevi periodi.

Puoi anche gestire una locazione turistica in forma imprenditoriale, in questo caso dovrai provvedere all’ apertura della partita iva, presentare una SCIA al comune per iniziare l’attività ed iscriverti alla Camera di Commercio

Ricordate di verificare la normativa Comunale e quella Regionale, controllare se il Comune ha adottato una tassa di soggiorno o particolari iscrizioni.